La guida italiana a Magic: the Gatheringredazionali
Login
User ID:
Password:  
Registrati Password persa?
Menu Introduzione Avanzato Database Documentazione PC Game Forum Market News
 

The Thran
Linea

di J. Robert King

“Prima dei planewalkers, prima dei cinque colori della magia, prima della storia stessa, il piano di Dominaria era comandato dai Thran. Costruirono macchine ed artefatti come mai se n’erano visti prima.

Ma in seno alla civiltà, un’ombra mise radici, un’ombra destinata ad allungare le sue grinfie attraverso lo spazio ed il tempo: il male nascosto di Phyrexia era nato.”


Glacian, mastro artefice della città di Halcyon e più grande artefice di tutto l’impero Thran, stava lavorando nello stabilimento del mana quando tutto iniziò.

Lo stabilimento di Halcyon era il più produttivo ed efficiente dell’impero, nonostante fosse molto più piccolo di quello di Shiv, ed era stato progettato e costruito da Glacian stesso. La sua conoscenza dei principi di creazione delle powerstone era tale da permettergli, con l’aiuto dei suoi assistenti goblin, di crearne di rara bellezza e potenza.

L’attacco avvenne alla fine di un ciclo di produzione.

Glacian stava ammirando le powerstone appena create, alla ricerca di quelle sufficientemente grandi da sostenere il tempio fluttuante che Rebbec stava costruendo per la città, quando un Intoccabile lo apostrofò e, afferrata una powerstone, lo colpì al ventre.

L’Intoccabile era solo il primo di una schiera di rivoltosi, scappati dalle Caverne dei Dannati, decisi ad attraversare lo stabilimento per raggiungere la soprastante Halcyon.

Sedata la rivolta, Glacian fu portato nell’infermeria progettata e costruita da sua moglie Rebbec, sommo architetto dell’impero; Rebbec, giunta al capezzale del marito, scoprì con orrore che le tecniche usate dai curatori erano inefficaci e fece quindi pressione sul Consiglio degli Anziani, di cui lei e Glacian facevano parte, per ottenere il richiamo dall’esilio di un grande eugenista.

Un secolo prima, a seguito dell’ascesa di Halcyon al ruolo di capitale dell’impero Thran, scoppiò una guerra civile tra le due grandi fazioni che si contendevano la guida della città: gli artefici e gli eugenisti.

La più grande differenza tra i due schieramenti era rappresentata dagli opposti approcci alla scienza medica. Gli artefici, forti della loro conoscenza delle powerstone, basavano le loro tecniche di cura sul ripristino degli equilibri e dei flussi delle energie magiche all’interno del corpo. Gli eugenisti, da parte loro, sostenevano che le cause delle malattie andassero ricercate in microrganismi che attaccavano i tessuti e gli organi viventi.

La padronanza delle powerstone da parte degli artefici, e la tendenza degli eugenisti a sezionare chiunque e qualunque cosa gli capitasse a tiro, fecero pendere l’ago della bilancia in favore dei primi, i quali assunsero il potere ed esiliarono gli eugenisti dall’impero.

Fu quindi con grande soddisfazione che Yawgmoth attraversò il deserto lungo la Via del Pellegrino, la strada che collegava Halcyon alle altre otto città-stato dell’impero Thran, per presentarsi alle porte della città.

Riassunto a cura di devilgod


(Ult. Agg.: 04/12/2011 23:27:47 by Daniele)

Giudizio dei lettori: Buono
Voti: 11

Copyright 1998-2016 - mtgdb.net - Tutti i marchi sono tutelati dai diritti d'autore dei rispettivi proprietari.
Valid HTML 4.01 Transitional